CERCA
cerca
Clicca per effettuare la donazione con carta di credito:
Visa/Mastercad/Paypal
c/c Postale N. 11732419
c/c Unicredit Banca
IT82C0200812932000002853648
c/c Unipol Banca
IT74Q0312712900000000001169
PER LE FAMIGLIE
1. Informativa e consenso famiglie - ASEOP
2. Legge 104
3. Invalidità civile
4. Supporto Psicologico
5. Autorizzazione parcheggio interno
FOTO GALLERY
Accedi alla gallery
Accedi alla gallery
NEWSLETTER
Nome
E-mail
Iscriviti
COLLABORA CON NOI
ASEOP al fine del raggiungimento dei propri obiettivi necessita della collaborazione di chiunque desideri dedicare un po' del proprio tempo al volontariato.
DESIDERO PARTECIPARE
ASEOP NOTIZIE
NOTIZIARIO ASEOP _ GENNAIO 2017

Tutto ciò che vuoi e devi sapere di ASEOP...dai progetti, ...

Giornalino ASEOP gennaio 2017
archivio notizie
NEWS
24/12/2017, Modena
Facebook
NATALE SOLIDALE 2017 CON ASEOP
IL PROSSIMO NATALE, SCEGLI COME REGALO PER I TUOI CARI UN GESTO DI SOLIDARIETÀ ADERENDO ALL’INIZIATIVA “NATALE SOLIDALE ASEOP 2017”
Albero Natale ASEOP
Anche quest’anno con ASEOP puoi festeggiare un magico Natale dolce e solidale!

Il prossimo Natale, scegli come regalo per i tuoi cari un gesto di Solidarietà aderendo all’iniziativa “Natale Solidale ASEOP - ADMO 2017”.

Il ricavato della campagna Natale 2017 contribuirà a raggiungere importantissimi obiettivi. Grazie a voi la Casa di Fausta è diventata realtà. I bambini e le famiglie vengono ospitati a titolo gratuito pertanto il vostro sostegno ad ASEOP è ancora fondamentale. Oltre a ciò ASEOP continua nel proprio impegno sostenendo la Ricerca di nuove terapie cellulari, condotta presso il Laboratorio Materno Infantile del Policlinico di Modena, ed il Reparto di Oncoematologia Pediatrica.

Contribuirete inoltre a raggiungere un altro importante obiettivo: l'iscrizione di 6000 nuovi potenziali Donatori di Midollo Osseo da parte di ADMO.. ADMO Emilia Romagna è l'unica associazione sul territorio ad occuparsi dei donatori di midollo osseo dalla fase di informazione e sensibilizzazione fino alla donazione effettiva. L'iter di iscrizione di ogni donatore costa circa € 38,00. L'associazione può donare una speranza di vita a chi è in attesa di trapianto grazie alla vostra generosità.

Pandorati e Panettoni di qualità...e poi Petali ripieni, Babbi Natale, Presepi e Comete di cioccolato sopraffino, Aceto Balsamico e altro ancora.

Inoltre Strenne per aziende e biglietti di Auguri per tutti!

Con un semplice contributo puoi testimoniare la tua solidarietà e festeggiare un dolce Natale insieme a noi!

In allegato:
- Locandina con elenco prodotti:
- Modulo ordine prodotti;

Per qualsiasi ulteriore chiarimento e/o informazione potete contattare la Segreteria dal Lunedì al Venerdì dalle 8.30 alle 16.00. Tel. 059/4224412 – Email info@aseop.it
Allegati
20/11/2017, Trattoria Aldina Modena
Facebook
LA TRATTORIA ALDINA CON ASEOP
UNA SERATA ALLA TRATTORIA ALDINA ALL'INSEGNA DELLA BUONA CUCINA E DELLA SOLIDARIETÀ.
Trattoria Aldina
ASEOP è lieta di invitarvi a partecipare ad una serata all'insegna della solidarietà e della buona cucina.

L'appuntamento è per
Lunedi 20 Novembre 2017
alle ore 20.30
presso la Trattoria Aldina (Via L. Albinelli 40)
per condividere insieme una cena prelibata il cui ricavato sarà devoluto a sostegno dei progetti associativi.

Il MENU':

Tortelloni Burro e Salvia
Risotto con mandorle e taleggio
Arrosti misti con patate
Mascarpone
Bevande incluse (Acqua e Vino)

Costo della Serata 25,00 €.
E' gradita la prenotazione entro Venerdi 17 Novembre 2017 contattando la Segreteria ASEOP all'indirizzo mail info@aseop.it o telefonando al numero 059.4224412.

Vi aspettiamo!!
14/11/2017, Modena
Facebook
“ENVIRONMENTAL AND NUTRITIONAL EXPOSURES IN EARLYLIFE: METHODOLOGICAL CHALLENGES OF LONG TERMFOLLOW-UP STUDIES”
IL SEMINARIO, CHE VEDRÀ LA PARTECIPAZIONE DEL PROF. HALLDÒRSSON, SARÀ L’OCCASIONE PER PARLARE DEL COLLEGAMENTO FRA ALIMENTAZIONE MATERNA IN GRAVIDANZA E NELL’INFANZIA ED ESPOSIZIONE A SOSTANZE TOSSICHE AMBIENTALI NELLO SVILUPPO DI MALATTIE
Prof. Thorhallur Ingi Halldòrsson
Nella giornata di

Martedì 14 Novembre 2017
alle ore 16.00
presso l'Aula Magna (CS1.7)-Centro Servizi
Via del Pozzo, 71 - Modena

si terrà un seminario condotto dal prof. Thorhallur Ingi Halldórsson, preside della Food Science and Nutrition Faculty dell’Università di Reykjavik, membro del Comitato Scientifico dell’EFSA – European Food Safety Authority e responsabile del Work Programme europeo Human Biomonitoring Initiative4, dedicato al biomonitoraggio delle sostanze tossiche.

“Environmental and nutritional exposures in earlylife: Methodological challenges of long termfollow-up studies”, titolo dell’incontro, sarà l’occasione per parlare del collegamento fra alimentazione materna in gravidanza e nell’infanzia ed esposizione a sostanze tossiche di origine ambientale nello sviluppo di malattie dall’età infantile in poi.

L’appuntamento è promosso dalle Scuole di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva, in Pediatria, in Ginecologia ed Ostetricia, dal Dottorato di Ricerca in Clinical and Experimental Medicine, dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia, dal Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze, e dal Centro di Ricerca in Epidemiologia Ambientale Genetica e Nutrizionale di Unimore. L’iniziativa è inoltre svolta in collaborazione con ASEOP – Associazione Sostegno Ematologia Oncologia Pediatrica, vista l’importanza che sembrano avere i fattori dietetici e le esposizioni a sostanze chimiche in età perinatale e pediatrica nel determinare l’insorgenza dei tumori infantili.

“L’iniziativa – ha dichiarato il prof. Marco Vinceti di Unimore, tra gli organizzatori dell’appuntamento – è collegata alle attività del programma Horizon2020 nominato HBMI4EU, finalizzato allo studio dell’esposizione nella popolazione generale (con particolare riferimento a bambini e donne in gravidanza) a sostanze chimiche tossiche, tra cui metalli pesanti, contaminanti organici, idrocarburi policiclici aromatici e altri tossici. Al programma, guidato dall’Agenzia Tedesca per l’Ambiente (UBA), dalla durata di 5 anni (2017-2021), partecipano un centinaio di centri europei. Per l’Italia, coordinati dall’Istituto Superiore di Sanità, partecipano gli Atenei di Modena e Reggio Emilia, Napoli, Udine, Pavia. L’unità Unimore, composta dai proff. Paola Borella, Annalisa Bargellini, Marco Vinceti, dott.ssa Malavolti e Angela Ferrari della Sezione di Sanità Pubblica del Dipartimento Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze ha la responsabilità scientifica delle elaborazioni statistico-epidemiologiche e del monitoraggio di due metalli pesanti, cadmio e cromo.”

Allegati
14/10/2017, Policlinico di Modena
Facebook
NUOVI ARREDI PER UN NUOVO REPARTO DI ONCOEMATOLOGIA PEDIATRICA. ASEOP E POLICLINICO DI MODENA: UN SODALIZIO CHE CONTINUA
SABATO 14 OTTOBRE 2017 PRESSO LA CASA DI FAUSTA, IN COLLABORAZIONE CON L'AZIENDA OSPEDALIERA POLICLINICO DI MODENA, SI TERRÀ LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL NUOVO REPARTO DI ONCOEMATOLOGIA PEDIATRICA
Reparto Oncoematologia Pediatrica Policlinico di Modena
Carissimi amici,
abbiamo il piacere di invitare la cittadinanza di Modena all'incontro di presentazione del nuovo reparto di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico di Modena che si terrà

SABATO 14 OTTOBRE
a partire dalle 10.00
presso la Casa di Fausta
Via Campi 166 - Modena

Nel corso dell’incontro sarà presentato un video clip sui lavori. Di seguito, invece, le autorità, la stampa e una rappresentanza dei volontari saranno accompagnate in Oncoematologia Pediatrica, per una breve visita al reparto

Impegno dell’Associazione ASEOP è quello di continuare nella ricerca e nel rendere sempre migliore il periodo di cura del piccolo paziente e della famiglia ed è per questo motivo che l'associazione si è impegnata in una nuova sfida: riqualificare l’arredo del Reparto di Oncoematologia Peditatrica del Policlinico di Modena rendendo il soggiorno di cura un’esperienza per quanto possibile gradevole e positiva.

ASEOP ha posto infatti l'accento sulla grande importanza di realizzare uno spazio “a misura di bambino” in cui possa trovarsi a suo agio grazie alle forme, ai colori, ai disegni e quindi possa trovare accoglienza la sua parte malata, ma anche quella sana in modo da non creare fratture tra la quotidianità e l’evento straordinario. Forme morbide, colori pastello, ma anche vivaci, che si alternano in un gioco di muri, porte, finestre e arredi certamente molto più accoglienti di un tempo.

All’incontro parteciperanno, tra gli altri, Ivan Trenti, Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena, Giancarlo Muzzarelli, Sindaco di Modena e Presidente della Conferenza Territoriale Sociale Sanitaria, Lorenzo Iughetti, Direttore della Pediatria e della Pediatria ad Indirizzo Oncoematologico, Monica Cellini, Responsabile dell’Oncoematologia Pediatrica.

Sarà per noi l'occasione per ringraziare personalmente per l'impegno che la città di Modena ha profuso a sostegno dei nostri progetti associativi e per l'aiuto prezioso che mai ci ha fatto mancare.

Per informazioni
Segreteria 059 4224412 - info@aseop.it
16/05/2016, Policlinico Modena - Sole 24 Ore
Facebook
IL PROF. MASSIMO DOMINICI ED IL SUO TEAM AVANTI SPEDITI VERSO LA CURA DEI TUMORI GRAZIE ALL'UTILIZZO DELLE CELLULE STAMINALI......UN FUTURO ORMAI DIVENTATO REALTA'
PRINCIPIA III INVESTE 8,7 MLN DI EURO IN RIGENERAND SRL, SI TRATTA DELLA QUARTA OPERAZIONE DI PRINCIPIA III-HEALTH, FONDO SPECIALIZZATO IN HEALTHCARE
Prof. Massimo Dominici
Principia SGR, attraverso il fondo Principia III, specializzato in Healthcare, ha investito in Rigenerand Srl, una startup del 2009 nata originariamente come joint venture tra Rand Srl, società attiva nel settore biomedicale fondata da Gianni Bellini, e l'Università di Modena e Reggio Emilia grazie all'imprenditoria accademica di ricercatori quali il Prof. Massimo Dominici e il Prof. Pierfranco Conte. La società, con sede a Medolla (Modena) nel cuore del distretto biomedicale di Mirandola, è attiva nello sviluppo di terapie avanzate antitumorali e di dispositivi biotecnologici nel settore delle culture cellulari e dell'ingegneria dei tessuti. Nello specifico Rigenerand ha sviluppato una terapia basata su cellule staminali mesenchimali geneticamente modificate per il trattamento di forme tumorali rare o incurabili, quali il cancro del pancreas ed i sarcomi. Tumori per i quali non esistono ancora oggi valide cure, in particolare nelle fasi avanzate. Inoltre, grazie ad una tecnologia proprietaria, il team di ricerca sta realizzando innovativi dispositivi medici che consentiranno di amplificare cellule umane in ambienti sterili garantendo livelli di performance molto superiori agli attuali standard delle officine farmaceutiche per la produzione di cellule a scopo terapeutico, le "cell factory".
L'ingresso di Principia SGR in Rigenerand permetterà anche un importante investimento tecnologico con la realizzazione di una nuova "cell factory", propedeutica all'implementazione dei due progetti principali che in quell'ambiente troveranno importanti sinergie.
Il fondatore scientifico di Rigenerand è Massimo Dominici, medico ematologo e docente di oncologia presso l'Ateneo modenese che da circa 20 anni studia come valorizzare le potenzialità delle cellule staminali per applicazioni in medicina rigenerativa e oncologia. Il team imprenditoriale è inoltre costituito da membri dello staff dei laboratori di Dominici e dalla Rand, l'ultima di una serie di aziende che l'imprenditore Gianni Bellini ha fatto nascere grazie ad una comprovata esperienza nel medtech. Infine Giorgio Mari, anch'egli proveniente da una lunga attività dirigenziale nel biomedicale, è il nuovo AD di Rigenerand.
Ad assistere Principia SGR nell'operazione sono stati l'Avv. Ettore Scandale dello studio King Wood & Mallesons. Rigenerand è stata seguita dall'Avv. Luigi Malchiodi e come advisor finanziario da PwC tramite la divisione Startups & Emerging Companies.
Con quest'ultimo investimento Principia SGR ha già impegnato circa 40 mln di Euro in investimenti nell'Health Care.
Allegati
Links
28/03/2016, Modena
Facebook
UN GRAZIE DI CUORE
UN SINCERO E VERO GRAZIE DI CUORE A QUANTI HANNO CONDIVISO CON NOI LA REALIZZAZIONE DI UN SOGNO CON L'INAUGURAZIONE DELLA CASA DI FAUSTA AVVENUTA IL 22 MARZO 2016
Taglio del nastro
E' stata inaugurata martedì 22 marzo 2016 la Casa di Fausta, presso il Policlinico di Modena.

L'abbiamo voluta, l'abbiamo sognata, l'abbiamo costruita.

Ad un anno di distanza dal 28 marzo 2015, data in cui è stata simbolicamente posata la prima pietra della struttura di accoglienza voluta da Aseop, la Casa di Fausta è oggi una splendida realtà.
Associazionismo, realtà ospedaliera, istituzioni locali e cittadinanza, unite in una grande rete che ha visto Modena vincitrice di una sfida ambiziosa.

Il sorriso dei tanti partecipanti alla cerimonia di inaugurazione, che si è tenuta nel cortile della struttura, è stato elemento ricorrente di una giornata a tratti toccante, ma sempre colorata a festa.

Erano presenti il Questore Dott. Giuseppe Garramone, il Colonnello Uberto Incisa dell'Accademia di Modena, il Colonnello dell'arma dei Carabinieri, gli Allievi Cadetti dell'Accademia di Modena, il Dott. Paolo Cavicchioli, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, BPER Banca, i campioni Kristian Ghedina e Luca Cadalora, il comico Paolo Migone da sempre vicino ad ASEOP, e tanti cittadini, aziende ed associazioni che a vario titolo hanno contribuito alla realizzazione di un sogno.

La cerimonia inaugurale ed il taglio del nastro, sorretto dalle due nipoti della professoressa Fausta Massolo, è avvenuto alla presenza del Sindaco della Città di Modena Gian Carlo Muzzarelli, del Direttore Generale del Policlinico Dott. Ivan Trenti, del Direttore della struttura di Pediatria ad indirizzo oncoematologioco Dott. Lorenzo Iughetti, di Lorella Cuccarini, madrina dell'evento e di Rita Salci, presidente dell'Associazione Trenta Ore per la Vita, grande sostenitrice del progetto di Aseop.

Solamente un anno fa, il 28 marzo 2015, la posa della prima pietra ed oggi la realizzazione di un sogno avvenuto in tempi record:

- 2012: l'idea prende forma;
- Ottobre 2013: avvio dei primi colloqui fra Policlinico, Provincia, Comune di Modena ed Acer;
- 23 maggio 2014: firma ufficiale dell'accordo fra le parti, per la realizzazione del progetto;
- 17 gennaio 2015: sigla del contratto con Wolf Haus per inizio della progettazione;
- 23 marzo 2015: firma del rogito;
- 28 marzo 2015: posa della prima pietra;
- 22 marzo 2016: inaugurazione della Casa di Fausta;

La struttura è stata intitolata alla Prof.ssa Fausta Massolo (1935 – 1999) che si può considerare la fondatrice dell’Oncoematologia pediatrica a Modena e uno dei pionieri di questa disciplina a livello nazionale.
Giunta a Modena nel 1963, nel 1968 registrò il primo successo terapeutico per un bambino affetto da tumore del sangue. Lottò tutta la vita per ottenere cure migliori e rendere il reparto adatto a quell’umanizzazione della cura che oggi è un concetto assodato.

La Casa di Fausta è una struttura voluta da ASEOP, sorta in via Campi nei pressi del Policlinico di Modena e costruita con i più moderni criteri antisismici, di bioedilizia e di risparmio energetico. E' costituita da 13 appartamenti, una biblioteca, uno spazio ludico interno, un giardino, una palestra per la riabilitazione, due uffici, un magazzino.
E' inoltre dotata di sistemi informatici in rete con l’ospedale ed in particolare con lo Spazio scuola per consentire al bambino di proseguire il proprio percorso scolastico in diretta relazione con le insegnanti.

La Casa di Fausta è destinata ad accogliere, in regime di dimissione protetta, i piccoli pazienti ricoverati presso il Dipartimento Materno Infantile dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico di Modena, provenienti dalle diverse aree dell’Italia e del mondo.

Gli stessi colori che hanno accompagnato i

Il momento del lancio dei palloncini è stato effettuato dai 50 bambini della Scuola Primaria Galilei, sostenitori di un progetto che li ha visti coinvolti nel corso dell'anno scolastico con la "merenda della solidarietà", alla presenza, fra gli altri, del Presidente di Aseop Erio Bagni, del Direttore Generale del Policlinico Ivan Trenti e del Sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, è stato uno dei momenti simbolo della giornata.

Un grazie di cuore a tutti per avere creduto insieme a noi in un sogno!

Ricerca news per:
Frase o parola
Intervallo di date
follow us 
Aggiungi ai preferiti 
ASEOP O.N.L.U.S. | c/o Policlinico, Via del Pozzo,71 | 41100 Modena | Tel +39 059 4224412, Fax +39 059 4224415
 Powered by www.ad99.it