CERCA
cerca
Clicca per effettuare la donazione con carta di credito:
Visa/Mastercad/Paypal
c/c Postale N. 11732419
c/c Unicredit Banca
IT82C0200812932000002853648
c/c Unipol Banca
IT74Q0312712900000000001169
PER LE FAMIGLIE
1. Informativa e consenso famiglie - ASEOP
2. Legge 104
3. Invalidità civile
4. Supporto Psicologico
5. Autorizzazione parcheggio interno
FOTO GALLERY
Accedi alla gallery
Accedi alla gallery
NEWSLETTER
Nome
E-mail
Iscriviti
COLLABORA CON NOI
ASEOP al fine del raggiungimento dei propri obiettivi necessita della collaborazione di chiunque desideri dedicare un po' del proprio tempo al volontariato.
DESIDERO PARTECIPARE
ASEOP NOTIZIE
NOTIZIARIO ASEOP _ GENNAIO 2017

Tutto ciò che vuoi e devi sapere di ASEOP...dai progetti, ...

Giornalino ASEOP gennaio 2017
archivio notizie
NEWS
14/11/2017, Modena
Facebook
“ENVIRONMENTAL AND NUTRITIONAL EXPOSURES IN EARLYLIFE: METHODOLOGICAL CHALLENGES OF LONG TERMFOLLOW-UP STUDIES”
IL SEMINARIO, CHE VEDRÀ LA PARTECIPAZIONE DEL PROF. HALLDÒRSSON, SARÀ L’OCCASIONE PER PARLARE DEL COLLEGAMENTO FRA ALIMENTAZIONE MATERNA IN GRAVIDANZA E NELL’INFANZIA ED ESPOSIZIONE A SOSTANZE TOSSICHE AMBIENTALI NELLO SVILUPPO DI MALATTIE
Prof. Thorhallur Ingi Halldòrsson
Nella giornata di

Martedì 14 Novembre 2017
alle ore 16.00
presso l'Aula Magna (CS1.7)-Centro Servizi
Via del Pozzo, 71 - Modena

si terrà un seminario condotto dal prof. Thorhallur Ingi Halldórsson, preside della Food Science and Nutrition Faculty dell’Università di Reykjavik, membro del Comitato Scientifico dell’EFSA – European Food Safety Authority e responsabile del Work Programme europeo Human Biomonitoring Initiative4, dedicato al biomonitoraggio delle sostanze tossiche.

“Environmental and nutritional exposures in earlylife: Methodological challenges of long termfollow-up studies”, titolo dell’incontro, sarà l’occasione per parlare del collegamento fra alimentazione materna in gravidanza e nell’infanzia ed esposizione a sostanze tossiche di origine ambientale nello sviluppo di malattie dall’età infantile in poi.

L’appuntamento è promosso dalle Scuole di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva, in Pediatria, in Ginecologia ed Ostetricia, dal Dottorato di Ricerca in Clinical and Experimental Medicine, dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia, dal Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze, e dal Centro di Ricerca in Epidemiologia Ambientale Genetica e Nutrizionale di Unimore. L’iniziativa è inoltre svolta in collaborazione con ASEOP – Associazione Sostegno Ematologia Oncologia Pediatrica, vista l’importanza che sembrano avere i fattori dietetici e le esposizioni a sostanze chimiche in età perinatale e pediatrica nel determinare l’insorgenza dei tumori infantili.

“L’iniziativa – ha dichiarato il prof. Marco Vinceti di Unimore, tra gli organizzatori dell’appuntamento – è collegata alle attività del programma Horizon2020 nominato HBMI4EU, finalizzato allo studio dell’esposizione nella popolazione generale (con particolare riferimento a bambini e donne in gravidanza) a sostanze chimiche tossiche, tra cui metalli pesanti, contaminanti organici, idrocarburi policiclici aromatici e altri tossici. Al programma, guidato dall’Agenzia Tedesca per l’Ambiente (UBA), dalla durata di 5 anni (2017-2021), partecipano un centinaio di centri europei. Per l’Italia, coordinati dall’Istituto Superiore di Sanità, partecipano gli Atenei di Modena e Reggio Emilia, Napoli, Udine, Pavia. L’unità Unimore, composta dai proff. Paola Borella, Annalisa Bargellini, Marco Vinceti, dott.ssa Malavolti e Angela Ferrari della Sezione di Sanità Pubblica del Dipartimento Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze ha la responsabilità scientifica delle elaborazioni statistico-epidemiologiche e del monitoraggio di due metalli pesanti, cadmio e cromo.”

Allegati
Ricerca news per:
Frase o parola
Intervallo di date
follow us 
Aggiungi ai preferiti 
ASEOP O.N.L.U.S. | c/o Policlinico, Via del Pozzo,71 | 41100 Modena | Tel +39 059 4224412, Fax +39 059 4224415
 Powered by www.ad99.it