CERCA
cerca
Clicca per effettuare la donazione con carta di credito:
Visa/Mastercad/Paypal
c/c Postale N. 11732419
c/c Unicredit Banca
IT82C0200812932000002853648
c/c Unipol Banca
IT74Q0312712900000000001169
PER LE FAMIGLIE
1. Informativa e consenso famiglie - ASEOP
2. Legge 104
3. Invalidità civile
4. Supporto Psicologico
5. Autorizzazione parcheggio interno
FOTO GALLERY
Accedi alla gallery
Accedi alla gallery
NEWSLETTER
Nome
E-mail
Iscriviti
COLLABORA CON NOI
ASEOP al fine del raggiungimento dei propri obiettivi necessita della collaborazione di chiunque desideri dedicare un po' del proprio tempo al volontariato.
DESIDERO PARTECIPARE
ASEOP NOTIZIE
NOTIZIARIO ASEOP _ GENNAIO 2017

Tutto ciò che vuoi e devi sapere di ASEOP...dai progetti, ...

Giornalino ASEOP gennaio 2017
archivio notizie
RASSEGNA STAMPA
11/04/2014
IL PROGETTO DI ACCOGLIENZA SI ASEOP LA CASA DI FAUSTA PRESENTATO UFFICIALMENTE IN COMUNE A MODENA
La Casa di Fausta
Il progetto di accoglienza La Casa di Fausta, frutto della proficua collaborazione tra pubblico e associazionismo sociale, è stato presentato in Municipio a Modena, il giorno Venerdì 11 Aprile u.s, alla presenza dell’Assessore alle Politiche Sociali, Sanitarie e Abitative del Comune di Modena Francesca Maletti, dell’Assessore al Patrimonio della Provincia di Modena Marcella Valentini, del Direttore Generale del Policlinico Licia Petropulacos, del Direttore del Reparto Materno-Infantile di Pediatria Paolo Paolucci e del Presidente dell’Aseop Erio Bagni.
Comune e Provincia di Modena, Aseop, Policlinico e Acer hanno sottoscritto un accordo per la realizzazione della struttura, che prevede la cessione da parte della Provincia a favore di Aseop del diritto di superficie dell’area di via Campi, trasferendone la nuda proprietà al Comune, che con una futura variante ne trasformerà la destinazione ad attrezzature e spazi collettivi. L’Amministrazione
comunale, a titolo di compensazione, provvederà a cedere ad Acer, cui l’area era destinata, un’area comunale in via dello Zodiaco confinante con quella di proprietà provinciale dove l’Agenzia costruirà alloggi di Edilizia residenziale pubblica.

"La Casa di Fausta", dal nome del primario del
Reparto di Oncoematologia pediatrica del Policlinico di Modena, Fausta Massolo, negli anni in cui Aseop iniziò la propria attività di volontariato, sarà costituita da 12 appartamenti destinati a dare ospitalità a bambini affetti da tumore o da altre patologie, che necessitano di cure di lungo periodo, e alle loro famiglie, da una palestra per la riabilitazione motoria, da uno spazio scuola, da una biblioteca e da due uffici.
Sorgerà in via Campi, a fianco dell’ingresso del Pronto Soccorso del Policlinico di Modena.

Il Progetto sarà realizzato grazie all'importante collaborazione con la Fondazione onlus Trenta Ore per la Vita
Allegati
Links
30/03/2014, Policlinico - Modena
MOSTRA FOTOGRAFICA TUTTO COL GIOCO NIENTE PER GIOCO
Da sinistra: Sig.Erio Bagni Presidente ASEOP onlus, Dr.ssa Kyriakoula Petrpulacos Direttore Generale Policlinico, Dr.ssa Donatella Venturelli Servizio Medicina Trasfusionale, Dr. Giovanni Palazzi Oncoematologia Pediatrica, Circolo Fotografico OPF
Mostra Fotografica
MOSTRA FOTOGRAFICA ''TUTTO COL GIOCO NIENTE PER GIOCO''

Dal giorno 30 marzo al giorno 13 aprile 2014 presso l'Atrio Centrale dell'Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico di Modena il Circolo Fotografico OPF OfficinaProgettoFotografia, in collaborazione con ASEOP, ha allestito una mostra fotografica relativa alla giornata "Tutto col Gioco Niente per Gioco"

La mostra, inaugurata il giorno 30 marzo alle ore 11.00, ha portato all'attenzione dei visitatori i momenti più significativi della celebrazione della Giornata Mondiale della Drepanocitosi svoltasi il giorno 22 giugno 2013 presso il Parco Ferrari a Modena. Una giornata di festa organizzata da ASEOP unitamente ai genitori provenienti dalle diverse parti del mondo ed in collaborazione con il personale medico dell'Unità Operativa di Oncoematologia Pediatrica dell'Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico di Modena.

Allegati
23/12/2013
I GIALLOBLÙ CON I BAMBINI DELL'AREA MATERNO INFANTILE DEL POLICLINICO DI MODENA PER CONDIVIDERE LA MAGIA DEL NATALE
La mascotte Ghirlo e i giocatori del Modena Calcio
Il giorno 23 Dicembre 2013, alla presenza del Direttore Generale del Policlinico Dr.ssa Licia Petropulacos e del Direttore Sanitario Dr. Anselmo Campagna, una delegazione del Modena calcio ha fatto visita ai bambini dell'Area Materno Infantile del Policlinico di Modena, diretta dal Prof. Paolo Paolucci.
L'allenatore Walter Novellino, i calciatori Salvatore Bruno, Daniele Dalla Bona, Nicolò Manfredini, Filippo Minarini, Riccardo Nardini (Donatore ADMO) Francesco Stanco, accompagnati dal presidente Angelo Forcina, dall' a.d. Marja Caliendo, dal segretario generale Franco Iacopino e dal team manager Andrea Russo, hanno regalato un sorriso ai piccoli ricoverati, che hanno posato per tante foto ricordo con i giocatori gialloblu e con la mascotte, il canarino Ghirlo.

La visita è stata coordinata dall' addetto stampa Francesco Prandini e dal presidente dell' Aseop Erio Bagni.
Allegati
07/10/2013, Modena
CONVEGNO ''DALLA PREVENZIONE ALLA CURA DEL CANCRO INFANTILE: LE NUOVE FRONTIERE''
Tomasi Bagni Paolucci Campana Dominici Biondi Heck Monari Vinceti
Petropulakos Bagni Maletti Tomasi
CONVEGNO ''DALLA PREVENZIONE ALLA CURA DEL CANCRO INFANTILE: LE NUOVE FRONTIERE''
IN OCCASIONE DEI SUOI 25 ANNI ASEOP HA ORGANIZZATO A MODENA, PRESSO L'AULA MAGNA DEL CENTRO SERVIZI UNIMORE, UN CONVEGNO AL QUALE SONO INTERVENUTI RICERCATORI DI FAMA MONDIALE IN AMBITO ONCOLOGICO PEDIATRICO

Convegno "Dalla Prevenzione alla Cura del cancro infantile: le nuove frontiere"
In occasione dei suoi 25 anni ASEOP, in collaborazione con l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, ha organizzato a Modena Lunedì 7 Ottobre 2013, presso l'Aula Magna del Centro Servizi dell'Università degli Studi di Modena, un Convegno dal titolo

"Dalla Prevenzione alla cura del cancro infantile:
le nuove frontiere"

al quale sono intervenuti ricercatori di fama mondiale in ambito oncologico pediatrico.

"Abbiamo deciso di festeggiare il 25° anno dalla fondazione il giorno 7 ottobre a Modena - dice Erio Bagni Presidente ASEOP -, organizzando un convegno dove, insieme ai maggiori esponenti del mondo scientifico, abbiamo ripercorso il cammino fin qui fatto e ci siamo soffermati sui risultati che la ricerca ha messo e metterà a disposizione a favore della prevenzione e della guarigione. In questi anni tante persone si sono avvicinate all’associazione e, come in un film d’autore dove vite parallele fra loro sconosciute si intrecciano e le loro scelte prendono pian piano senso, l’impegno di chi scrisse il primo statuto dell’associazione, di chi decise di dedicare la propria vita alla sensibilizzazione, alla ricerca e alla cura di questa particolare patologia, permette oggi a chi entra in contatto con la malattia oncoematologica di essere meno smarrito e di trovarsi meno solo."

Allegati
09/08/2013, Pavullo nel Frignano
TERZA FESTA PROVINCIALE ASEOP A PAVULLO NEL FRIGNANO
Presso il Piazzale San Bartolomeo e Piazza R. Montecuccoli di Pavullo nel Frignano nelle giornate di

Venerdì 9, Sabato 10,Domenica 11 Agosto

si è tenuta la Terza Festa Provinciale di ASEOP

Gli eventi serali sono iniziati venerdì 9 agosto con il ritorno di Lui e gli amici del re ed il loro magnifico tributo ad Adriano Celentano. Sabato 10 agosto si è esibito il Coro Voci del Frignano con il suo ospite Fausto Carpani e, a chiusura della festa, nella serata di domenica ritmo frenetico per cantare e ballare con i gruppi Tra Liga e Realtà, con il suo grande omaggio a Ligabue, e i Settesotto, band ufficiale di Platinette.

Grande divertimento per i bambini al Baby Park con maghi, truccabimbi, gonfiabili, consolle di videogiochi. Nei pomeriggi di sabato e domenica ulteriore divertimento con giochi di dama, bigliardino, sci di fondo e balli.

Nelle tre serate dalle ore 19.00 Stand Gastronomici dove si sono potuti gustare prelibati primi piatti, crescenti, borlenghi e gnocco fritto. Per i celiaci inoltre uno stand con pietanze senza glutine. La domenica alle ore 12.30 pranzo a base di pesce.

L'intero ricavato della Festa è stato devoluto a favore dei progetti ideati, sviluppati e sostenuti da ASEOP
Allegati
29/07/2013, Pievepelago (MO)
INSIEME PER UN SORRISO ED UN FUTURO DI SPERANZA.....7^ EDIZIONE 2013
Resto del Carlino 5 Luglio 2013
Gazzetta di Modena 5 Luglio 2013
Anche quest'anno dal 6 luglio al 20 agosto scrittori, gruppi musicali gli amici di Colorado Cafè di Zelig, oltre a specialisti del Nordic Walking, uniti nella lotta alle patologie oncoematologiche....INSIEME alle Associazioni BambinInsieme, ASEOP ed ADMO Emilia Romagna.

21/06/2013, Parco Ferrarin Modena
GIORNATA MONDIALE DELLA DREPANOCITOSI: TUTTO COL GIOCO NIENTE PER GIOCO
ASEOP, unitamente ai genitori provenienti dalle diverse parti del mondo ed in collaborazione con il personale medico dell'Unità Operativa di Oncoematologia Pediatrica dell'Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico di Modena, in occasione della Giornata Mondiale della Drepanocitosi organizza "TUTTO COL GIOCO NIENTE PER GIOCO". che si terrà il 22 giugno 2013 al Parco Ferrari a Modena: una giornata di festa all'insegna del gioco e della musica che rappresenterà una preziosa occasione per parlare delle Drepanocitosi.

Allegati
30/05/2013, Modena
ASEOP: A UN ANNO DAL SISMA DEL 2012
Il 29 maggio alle ore 16.00 presso Struttura Complessa di Oncoematologia pediatrica del Policlinico, diretta dal prof. Paolo Paoluccii, è stato inaugurato un nuovo sistema di monitoraggio dei letti per i bambini acquistato grazie alla generosa donazione di ASEOP. Le nuove attrezzature sono state inaugurate in una data simbolica che cade a un anno esatto dal sisma del 2012 che ha ferito profondamente la Provincia di Modena e che portò anche all’evacuazione precauzionale dei piani alti del Policlinico, compreso il reparto di Oncoematologia Pediatrica, rientrato poi a dicembre nella sua originaria sede al settimo piano. Alla cerimonia erano presenti il Direttore Generale del Policlinico, Licia Petropoulakos Direttore Sanitario del Policlinico, Anselmo Campagna, l’Assessore alle Politiche sociali, sanitarie e abitative del Comune di Modena Francesca Maletti, il Direttore del Dipartimento Materno Infantile, Prof. Paolo Paolucci, il presidente di ASEOP, Erio Bagni, e la Dott.ssa Monica Cellini dell’Oncoematologia Pediatrica del Policlinico.

Allegati
20/07/2012, Roma
“STRATEGIE PER UNA EFFICACE GESTIONE NON FARMACOLOGICA DEL DOLORE TOTALE IN PEDIATRIA E ONCOLOGIA”
Cura del dolore, menzione speciale per il Policlinico di
Modena al premio nazionale “Gerbera d’Oro”

Segnalato il progetto “Strategie per una efficace gestione non farmacologica del dolore totale in pediatria e oncologia”. Il 24 maggio, durante la cerimonia che si è tenuta a Roma presso il Ministero della Salute, il Policlinico di Modena ha ricevuto una menzione nell'ambito del premio nazionale “Gerbera D’Oro”, promosso dalla Fondazione Ghirotti e dalla Conferenza delle Regioni e Province autonome per segnalare le strutture sanitarie particolarmente impegnata nelle cure palliative e nella terapia del dolore, che ha visto partecipare oltre 130 progetti da tutta Italia. Il primo premio è andato all’Azienda USL di Rieti che ha preceduto il Policlinico di Modena e
l’Ospedale Niguarda di Milano.
Allegati
27/01/2012, Reparto di Pediatri - Policlinico di Modena
I GIOCATORI DEL MODENA FC PER ASEOP
Una rappresentativa dei del Modena Calcio, guidata dal capitano Armando Perna, il giorno 29 Dicembre 2011 hanno fatto visita ai bambini ospiti della Struttura Complessa di Pediatria e della Pediatria a indirizzo Oncoematologico dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena.
La mattinata della delegazione, recatasi al Policlinico, composta anche dai giocatori Maurizio Ciaramitano, Diagouraga e Beppe Greco, oltre che dal segretario generale Francesco Iacopino e dal consigliere della società sponsor CPL Concordia Enrico Benetti, era cominciata alle ore 11.00 con l’arrivo al nosocomio modenese, dove c’erano ad attenderli il Direttore di Presidio dell’Azienda dott.ssa Elda Longhitano, la dott. ssa Monica Cellini della Struttura complessa di Pediatria a indirizzo oncoematologico, le maestre della scuola istituita presso il reparto ospedaliero, la responsabile URP Mirella Cantaroni ed il Presidente ASEOP Erio Bagni.
Da qui il gruppo è poi salito al settimo piano, dove sono dislocate le stanze di ricovero e dove al Presidente ASEOP è stato consegnato un assegno, ricavato di una sottoscrizione aperta tra gli stessi giocatori, che hanno in questo modo voluto sottolineare con un atto di generosità la propria solidarietà e vicinanza ai 35 bambini ricoverati. Successivamente la delegazione ha fatto visita alle stanze di degenza trattenendosi a lungo con gli ospiti e non mancando di avere un sorriso ed una parola di conforto per ciascuno dei piccoli presenti. Tanti i genitori che hanno gradito la sorpresa chiedendo di immortalare con uno scatto il bel momento di questa giornata, insolita e particolare. Perna, Ciaramitano, Diagouraga e Greco con molta disponibilità si sono volentieri prestati alle richieste, rivelando un aspetto sconosciuto del loro tratto umano e professionale.
Il Presidente ASEOP Erio Bagni ringraziando il Modena FC per la donazione ha ricordato quanto sia importante per l’Associazione e per i bambini poter contare sulla partecipazione della città per dotare la struttura delle terapie e delle prestazioni più aggiornate e avanzate.
La dottoressa Elda Longhitano per conto della Direzione dell’Azienda-Ospedaliero-Universitaria ha manifestato apprezzamento per come la città sa stringersi e mobilitarsi quando si tratta di aiutare persone malate, soprattutto se bambini.
Da parte sua il segretario generale del Modena FC Francesco Iacopino ha sottolineato come la visita odierna sia nata proprio da una esplicita volontà espressa dai giocatori e rappresenti un segno di identità non affatto scontato per chi veste la maglia . Va ricordato che molti giocatori del Modena Calcio sono da tempo impegnati nella lotta contro le leucemie in quanto hanno aderito ad ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo) come donatori di midollo osseo e cellule staminali emopoietiche.
Allegati
17/08/2010
I VIGILI DEL FUOCO DI MODENA PER I BAMBINI DEL REPARTO DI ONCOEMATOLOGIA PEDIATRICA
Una dimostrazione di ulteriore vicinanza alla popolazione.

I Vigili del Fuoco di Modena, con i fondi raccolti dalla vendita del loro calendario 2009, hanno acquistato due apparecchiature per il laboratorio Materno Infantile del Policlinico collegato al reparto di Oncologia Pediatrica.
Si tratta di un microtomo, che permette di ottenere sezioni istologiche di tessuto biologico in modo sicuro e preciso, e di una fotocamera digitale per l’a cquisizione di immagini digitali e la loro analisi, costati 36 mila euro.
Allegati
19/08/2010
DECENNALE PROGGETTO 'UN PONTE PER LA VITA ITALIA PARAGUAY'
Da dieci anni Aseop – Associazione per il sostegno dell’ematologia e oncologia pediatrica – con il sostegno della Provincia e del Comune di Modena, dell’Azienda Policlinico e di altri partner, porta avanti un progetto socio- sanitario di cooperazione decentrata in Paraguay, per aiutare i bambini colpiti da patologie oncologiche e le loro famiglie. A questo progetto è stato dedicato un convegno “Un ponte per la vita lungo 10 anni”, che si è tenuto martedì 29 settembre 2009 alle ore 9,30 presso la sala del Consiglio provinciale a Modena.
Allegati
17/08/2010
STAMINALI, LA NICCHIA NEL MIDOLLO SCOPERTA DA RICERCATORI MODENESI
cellule staminali ematopoietiche
Un'altra scoperta modenese che ha riflessi enormi sulla salute . I ricercatori modenesi del laboratorio coordinato dal professor Massimo Domenici hanno identificato per la prima volta la nicchia delle cellule staminali del midollo osseo .
I risultati dello studio sono stati pubblicati dall a rivista statunitense `Blood' e fanno il punto su un lavoro iniziato nel 2005 . Come sempre si tratta d i un lavoro di squadra e, in questo caso, anche di un lavoro in cui sono arrivati finanziamenti pubblici, ovvero dalla Regione Emilia Romagna, oltr e che da privati . Vista la valenza scientifica la Fondazione
Cassa di Risparmio e l'Aseop (Associazione per l'Oncoematologia Pediatrica) hanno fornit o contributi basilari ai laboratori e ricercatori guidati da Pierfranco Conte (Oncologia) e Paolo Paolucci, direttore del Dipartimento Materno,Infantile del Policlinico di Modena.
Allegati
Ricerca rassegna stampa per:
Frase o parola
Intervallo di date
follow us 
Aggiungi ai preferiti 
ASEOP O.N.L.U.S. | c/o Policlinico, Via del Pozzo,71 | 41100 Modena | Tel +39 059 4224412, Fax +39 059 4224415
 Powered by www.ad99.it